Diese Publikation ist nur in Italienisch verfügbar.

Pre-Borsa

Pubblicato il 28.08.2015 08:48
Wall Street and Asia
Società Var% Commento
Freeport-McMoRan Inc. 28.66
Il miliardario investitore attivista Carl Icahn ha annunciato di aver accumulato circa l'8,5% della società mineraria allo scopo di ottenere un posto nel CdA e poter discutere con l'azienda sui piani di spesa in conto capitale, le pratiche di remunerazione dei dirigenti e la struttura del capitale, nonché la riduzione degli alti costi di produzione.
Apple Inc. 2.95
Secondo la società di ricerche di mercato IDC, nel secondo trimestre Apple avrebbe venduto 3.6 milioni di orologi, battendo le attese di alcuni analisti e rendendo l'azienda il leader mondiale nel settore dei dispositivi indossabili intelligenti dopo solo tre mesi dall'inizio delle vendite con il 66% della quota di mercato.
Autodesk Inc. 1.77
La software house creatrice del famoso programma CAD, ha chiuso il secondo trimestre con un utile per azione di 19 centesimi, contro gli stimati 17, e ricavi a 609.5 milioni (attesi 612.6). Per i tre mesi in corso la società stima un utile per azione compreso tra i 5 ed i 10 centesimi, deludendo gli analisti che prevedono 23 centesimi, e vendite tra i 580 ed i 600 milioni, contro attese a 627. I titoli sono stati sospesi dalle contrattazioni.
Facebook Inc. 2.91
Lunedì scorso, quando i mercati globali sono stati oggetto di un forte sell-off, Facebook ha messo a segno un record. Il social network e' stato usato da un miliardo di utenti. Lo ha comunicato ieri l'amministratore delegato e co-fondatore Mark Zuckerberg.
PayPal Holdings Inc. 4.37
La società di pagamenti elettronici via web ha annunciato l'aumento delle commissione per migliaia di piccole imprese allo scopo di mantenere la crescita dei ricavi e aumentare i margini di profitto. Verrà così introdotta, per i commercianti degli Stati Uniti, una commisisone fissa del 2.9% più 30 centesimi per le transazioni nazionali e del 3.9% più una tassa che varia da paese a paese per le transazioni internazionali. La modifica avrà effetto dal 1 ottobre.
Nikkei 225 3.03
Nuova seduta di guadagni per la Borsa di Tokyo che snobba i dati macroeconomici diffusi oggi che mostrano un'inflazione a zero e una nuova contrazione dei consumi delle famiglie e imita Wall Street privilegiando l'ottimismo del dato del Pil Usa. Aiuta anche il progresso delle piazze cinesi.
European Morning News
Società Commento
Havas SA
La società francese di pubblicità ha annunciato che le vendite nel primo semestre sono cresciute del 19% a 1.03 miliardi di euro, con una crescita organica del 6.3%. L'utile netto é cresciuto a 77 milioni dai 60 dell'anno prima.
Hermes International SCA
La maison francese produttrice delle iconiche borse Kelly, ha registrato nel primo semestre un aumento del 20% degli utili a 748 milioni di euro grazie alla crescita delle vendite in Giappone. Gli analisti prevedevano 737 milioni. Le vendite sono cresciute del 21% a 2,3 miliardi di euro.
Salvatore Ferragamo SpA
La casa italiana del lusso ha chiuso i primi sei mesi dell'anno con un giro d'affari di 722 milioni di euro, leggermente sotto le attese, e un margine operativo lordo di 165 milioni, contro i 162 attesi. L'utile netto del gruppo si é attestato a 90 milioni.
Commento

Ancora una chiusura in rialzo per i mercati azionari statunitensi, complice la pubblicazione del Pil del secondo trimestre dell’anno, che è stato rivisto al rialzo a +3,7%, che sono riusciti così a cancellare le perdite settimanali. Nel finale il Dow ha segnato una crescita del 2,27%, il Nasdaq è invece salito del 2,45% mentre l’S&P 500 ha guadagnato  il 2,43%. Già prima della partenza rialzista, i futures Usa erano comunque saldamente positivi, sulla scia del rally poderoso dell’indice della Borsa di Shanghai, che ha recuperato parte delle perdite accumulate nelle ultime cinque disastrose sedute. La Borsa cinese ha guadagnato il 5,34% anche grazie al nuovo intervento delle autorità monetarie. Il petrolio intanto si riscatta e guadagna più del 4%. Il Pil Usa segue le parole di ieri del rappresentante con diritto di voto della Fed, Bill Dudley, che aveva detto che gli ultimi sviluppi sui mercati rendono più difficile la possibilità che la banca centrale alzi il costo del denaro a settembre. Allo stesso tempo, Dudley aveva precisato: “siamo ancora molto distanti da un nuovo intervento di stimolo monetario” (Quantitative Easing), affermando che il Fomc - il braccio di politica monetaria della Fed - avrebbe comunque continuato a monitorare i dati macroeconomici Usa. E tra l’altro proprio in mattinata il presidente della Fed di Kansas City, Esther George, in attesa dell’apertura del simposio della Fed di Jackson Hole, ha detto che la banca centrale Usa dovrebbe normalizzare i tassi. Anche il mercato del lavoro continua a migliorare con le domande di sussidi scese (lievemente meno delle stime) di 6.000 unità a quota 271.000.

In Europa la mattinata dovrebbe essere contrassegnata dalla cautela dopo quattro giorni passati sulle montagne russe.


Kontakt
Sales Desk Securities
Tel.  + 41 91 800 42 32
advisory.desk@corner.ch