This publication is available only in Italian

Pre-Borsa

Published on 05.22.2015 08:58
Wall Street and Asia
Company Var% Comment
Best Buy Co 3.94
La catena di negozi che distribuisce apparecchiature elettroniche ha concluso il primo trimestre con un utile per azione di 37 centesimi, mentre gli analisti si attendevano un risultato medio di 29 centesimi. Anche la cifra d'affari ha superato le attese degli analisti.
CVS Health Corp 2.39
La catena di negozi che vede prodotti alimentari e farmaceutici ha accettato di acquistare Omnicare Inc per un importo di USD 12. 7 mia.
Dollar Tree Inc 3.17
La società che opera nel settore della grande distribuzione ha terminato il primo trimestre con un utile per azione di 71 centesimi, tre in meno rispetto alle attese degli analisti. Anche la cifra d'affari ha deluso con un tasso di crescita del 3.4% contro un 4.3% atteso. Per il trimestre in corso la società stima un utile per azione di 0.63-0.68 centesimi contro un risultato medio di 0.70 atteso dagli analisti. Per l'intero esercizio ha invece rivisto al ribasso la propria previsione da 3.30-3.50 dollari a 3.32-3.47 dollari, mentre gli analisti in media si attendono un risultato di 3.50 dollari.
Gap Inc -0.28
La catena d'abbigliamento nel primo trimestre ha conseguito un utile per azione di 56 centesimi, in linea con le attese degli analisti, mentre la cifra d'affari, con un risultato di USD 3.66 mia ha deluso le attese degli analisti (3.76 mia). In occasione della trimestrale la società ha confermato il proprio obiettivo per l'intero 2015.
Hewlett-Packard Co 2.3
Il produttore di PC ha concluso il secondo trimestre con un utile per azione di 87 centesimi, un centesimo in più rispetto alle attese degli analisti. Hewlett-Packard ha detto che nei prossimi tre anni potrà registrare costi per oltre 3 mia per la ristrutturazione e la suddivisione della società
Lumber Liquidators Holdings Inc -16.5
Il CEO, Robert Lynch, senza alcun preavviso ha rassegnato le proprie dimissioni alimentando così i timori sull'andamento della società
Pall Corp 0.05
La società che produce sistemi per il filtraggio e purificazione dell'acqua, ha terminato il terzo trimestre con un utile per azione di 92 centesimi, otto in più rispetto alle attese degli analisti. Anche la cifra d'affari ha superato le previsioni.
Qualcomm Inc 1.17
La società attiva nel settore dei semiconduttori ha avviato un piano accelerato per il riacquisto delle proprie azioni per un importo totale di USD 5 mia
Salesforce.com Inc 3.92
La società che produce software ha concluso il primo trimestre con un utile per azione di 16 centesimi, mentre gli analisti si attendevano un risultato di 14 centesimi. La cifra d'affari, con una crescita del 23% si è attestata a USD 1.51 mia, poco sopra il risultato atteso dagli analisti di USD 1.50 mia. In occasione della trimestrale la società ha aggiornato la propria previsione per quanto riguarda il risultato per il 2015, che dovrebbe chiudersi con un utile per azione di 69-71 centesimi (precedente 67-69 centesimi) e una cifra d'affari di USD 6.52-6.55 mia (precedente 6.475-6.52), mentre gli analisti in media si attendono un risultato per azione di 69 centesimi e una cifra d'affari di USd 6.51 mia.
Nikkei 225 0.3
La Borsa di Tokyo ha chiuso la seduta di venerdì in leggero rialzo sull'onda positiva dei mercati di Wall Street.
European Morning News
Company Comment
Cie Fin Richemont SA
Il gruppo elvetico ha chiuso l'anno fiscale con utile lordo di Eur 6.88 mia e un risultaot operativo di Eur 2.67 mia. La società ha proposto un dividendo di Chf 1.60, superiora allle previsioni
Comment

Chiusura in frazionale rialzo per Wall Street dopo che una serie di dati macroeconomici deludenti rafforza la tesi secondo cui la Federal Reserve non ha fretta di alzare i tassi di interesse. Nel finale il Dow Jones resta si è mantenuto invariato a 18.285 punti, l’S&P 500 è salito dello 0,23% ed il Nasdaq ha segnato un guadagno dello 0,38%. Il mercato azionario statunitense resta tuttavia intrappolato in un ristretto trading range: con la stagione delle trimestrali ormai finita, sembra che gli investitori siano in attesa del prossimo catalizzatore. I volumi di scambio restano contenuti in vista del lungo fine settimana: lunedì la borsa americana resterà chiusa per celebrare il Memorial Day. Gli investitori non sembrano dunque preoccupati di un rialzo prematuro dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve, soprattutto dopo i verbali della riunione di aprile diffusi ieri e in cui i governatori reputano improbabile una stretta a giugno (cosa che per altro era data per scontata dal mercato). Ipotesi rafforzata dopo sfilza di nuovi dati deludenti pubblicati nel corso della giornata. Si parte dalle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione al 16 maggio, che sono salite di 10mila unità a 274mila. Il dato comunicato dal dipartimento del lavoro è peggiore delle attese, che erano per un aumento più modesto a 271mila. Le richieste continuative al 9 maggio sono calate di 12mila unità a 2,211 milioni, arrivando al livello più basso dall’11 novembre del 2000. Migliora, anche se resta negativo, l’indice Chicago Fed National Activity ad aprile che è passato a -0,15 punti dai -0,36 punti di marzo. Un indice negativo è sinonimo del fatto che l’attività cresce al di sotto del trend storico. La media a tre mesi è passata a -0,23 punti da -0,27 punti. Delude anche l’indice dei responsabili degli acquisti del settore manifatturiero, sceso a 53,8 punti in maggio dai 54,2 di aprile. Il dato è inferiore alle attese degli analisti, che si aspettavano una crescita a quota 54,6 punti. Stessa cosa per le vendite di case esistenti che nel mese di aprile sono scese del 3,3% a 5,04 milioni di unità. Il dato reso noto dal dipartimento del Commercio è inferiore alle attese, che erano per un aumento dell’1% a 5,24 milioni. Le case invendute in maniera continuativa si sono assestate a 5,3 milioni di unità. Il prezzo medo è aumentato dell'8,9% annuo a 219.400 dollari. Migliore delle attese invece il superindice sull’andamento dell'economia calcolato dal Conference Board che è salito dello 0,7% ad aprile. Il dato è migliore delle attese degli analisti, che si aspettavano un incremento limitato allo 0,3%.

In Europa questa mattina le piazze principali dovrebbero aprire con segno negativo sulla scia delle notizie negative sulla situazione dei negoziati greci a Riga

 


Contact
Sales Desk Securities
Tel.  + 41 91 800 42 32
advisory.desk@corner.ch