This publication is available only in Italian

Pre-Borsa

Published on 10.21.2014 08:54
Wall Street and Asia
Company Var% Comment
Apple Inc 2.14
La società della mela morsicata ha chiuso il quarto trimestre fiscale con un utile netto di USD 8.5 mia, ovvero 1.42 dollari per azione, in progressione rispetto al risultato di USD 7.5 mia dell'anno precedente. La cifra d'affari è salita a USD 42.12 mia contro i 37.5 mia dell'anno precedente. In media gli analisti si attendevano un risultato per azione di USD 1.30 e una cifra d'affari di USD 39.91 mia. La vendita di iPhone tra luglio e settembre (+16%) ha registrato il miglior risultato di lancio, con le vendite di nuovi iPhone in Cina che stanno andando meglio rispetto alla generazione precedente. Anche le vendite di iPod e Mac sono cresciute oltre le attese, mentre le vendite di iPad sono cresciute ad un tasso inferiore alle attese. Per il trimestre in corso la società stima una cifra d'affari di USD 63.5-66.5 mia, mentre gli analisti in media si attendono una cifra d'affari di USD 63.53 mia. I margini operativi per il primo trimestre fiscale dovrebbero attestarsi a 37.5%-38.5%, contro il 38.03% atteso dagli analisti
Chipotle Mexican Grill Inc 1.76
La catena di ristoranti ha chiuso il trimestre con un utile per azione di 4.15 dollari, mentre gli analisti si attendevano un risultato di 3.83 dollari. Anche la cifra d'affari ha superato le attese del mercato con un risultato di USD 1.08 mia contro 1.06 atteso.
Halliburton Co 0.61
Il gruppo petrolifero con sede in Texas lunedì ha pubblicato una trimestrale con un utile netto di USD 1.2 mia, in progressione del 70% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (USD 706 mio). Al netto delle voci straordinarie l'utile per azione scende a 1.19 dollari, nove centesimi in più rispetto alle attese degli analisti.
Hasbro Inc 4.94
Il produttore di giochi ha chiuso il terzo trimestre con un utile per azione di 1.46 dollari, un centesimo meno rispetto alle attese degli analisti, mentre la cifra d'affari si è attestata a USD 1.47 mia in linea con le attese degli analisti
IBM -7.11
La società che opera nel settore IT ha chiuso il trimestre con un utile per azione di 2 centesimi, contro i 3.68 dollari dello stesso periodo dell'anno precedente. Al netto delle voci straordinarie, compresa la cessione della divisione di microprocessori, l'utile per azione sarebbe di 3.68 dollari, mentre gli analisti si attendevano un risultato di 4.31 dollari per azione. Sulla scia della delusione per la trimestrale la società ha affermato che a seguito del calo delle vendite di hardware e servizi non raggiungerà l'obiettivo sull'utile fissato per l'anno prossimo, fissato ad almeno 20 dollari per azione.
Illumina Inc -0.27
La società che produce apparecchiature di analisi genetica ha chiuso il terzo trimestre con un utile per azione di 77 centesimi, mentre gli analisti si attendevano un risultato di 56 centesimi. Anche la cifra d'affari ha superato le attese del mercato con un risultato di USD 480.6 mio contro i 451.5 mio attesi. Per il 2014 la società ha alzato le proprie attese da 2.26-2.28 dollari per azioni a 2.63-2.65 dollari, mentre gli analisti si attendono un risultato medio di 2.30 dollari. Nel dopo borsa il titolo ha guadagnato poco meno di dieci punti percentuali
Peabody Energy -5.17
La società che opera nel settore del carbone ha chiuso il terzo trimestre con una perdita per azione di 59 centesimi, mentre gli analisti avevano messo in conto una perdita di 66 centesimi. La cifra d'affari si è invece attestata a USD 1.72 mia superiore al risultato di USD 1.64 mia atteso dagli analisti. Nel mese di settembre la società ha dovuto fare i conti con una crescente domanda interna che ha portato ad una riduzione delle scorte scesa ai livelli del 2005.
Sears Holdings Corp 23.06
La società che opera nel settore della grande distribuzione ha chiuso con una progressione a due cifre dopo la notizia della possibile offerta di una nota da USD 625 mio alla quale dovrebbe esserci connesso un warrants che dovrebbe permettere di acquistare nuove azioni della società
Texas Instruments Inc 1.69
La società che produce e distribuisce dispositivi elettronici a semiconduttori e di tecnologia informatica in genere ha chiuso il trimestre con un utile per azione di 76 centesimi, cinque in più rispetto alle attese degli analisti. Per il trimestre in corso la società stima un risultato per azione di 64-74 centesimi e una cifra d'affari di USD 3.13-3.39 mia, mentre gli analisti in media si attendono un risultato di 63 centesimi e una cifra d'affari di USD 3.26 mia
Valeant Pharmaceuticals Int 3.8
Il gruppo farmaceutico in occasione della trimestrale ha dichiarato che potrebbe essere pronta ad alzare l'offerta d'acquisto su Allergan Inc. Valeant ha chiuso il trimestre con un utile di cassa di 2.11 dollari per azione, dodici centesimi in più rispetto alle attese degli analisti. Per il quarto trimestre la società ha rivisto le proprie attese dal 2.35-2.45 a 2.45-2.55 dollari per azione, mentre gli analisti in media si attendono un risultato di 2.38 dollari. La società ha rivisto verso l'alto anche le stime per l'intero anno da 7.90-8.10 a 8.22-8.32 dollari
Nikkei 225 -2.06
Il listino nipponico ha chiuso la seduta di oggi con un segno negativo indebolita dalle prese di profitto, dopo il forte rimbalzo di lunedì, e a seguito della perdita di forza del dollaro nei confronti dello yen
European Morning News
Company Comment
Actelion Ltd
Il gruppo svizzero attivo nel settore farmaceutico ha rivisto verso l'alto le proprie previsioni di utile per l'intero esercizio
Akzo Noble NV
Il gruppo olandese attivo nel settore chimico ha pubblicato una trimestre con utile operativo di Eur 335 mio, inferiore al risultato atteso dagli analisti di Eur 387 mio. L'utile netto si è attestato a Eur 205 mio, superiore al risultato atteso di Eur 196 mio
Total SA
Il gruppo petrolifero questa mattina potrebbe aprire con un segno meno a seguito della morte del CEO
Comment

I listini di Wall Street hanno iniziato la nuova settimana all’insegna della positività con il Nasdaq Composite che ha guadagnato l’1.35%, seguito dallo S&P 500 (+0.91%) mentre il Dow Jones Industrial ha chiuso con una progressione dello 0.12%, frenato dalle flessioni che hanno colpito IBM dopo la trimestrale (v. sopra). La seduta è stata accompagnata da volumi nettamente al di sotto di quanto fatto registrare nei giorni precedenti, ma pur sempre al di sopra della media degli ultimi tre mesi. Durante la giornata non sono stati pubblicati dati congiunturali.

I listini europei dovrebbero aprire le contrattazioni di questa mattina a ridosso della parità, considerando che i futures americani si trovano in territorio negativo.


Contact
Sales Desk Securities
Tel.  + 41 91 800 42 32
advisory.desk@corner.ch