This publication is available only in Italian

Pre-Borsa

Published on 03.02.2015 08:19
Wall Street and Asia
Company Var% Comment
Apple Inc -1.5
La società della mela morsicata venerdì ha chiuso con una flessione riducendo a 9.6 punti percentuali la performance positiva di febbraio
Bank of America Corp -1.43
Il gruppo finanziario ha chiuso la seduta con una flessione a seguito del downgrade arrivato da UBS Group AG
Monster Beverage Corp 13.13
Il produttore di bevande energetiche ha chiuso la seduta di venerdì con una progressione a due cifre grazie ad una trimestrale con una cifra d'affari e un utile per azione superiore alle attese
Nikkei 225 0.15
La Borsa di Tokyo ha chiuso la prima seduta di marzo con una progressione sull'indebolimento dello yen e dopo che Bank of China ha deciso di tagliare i propri tassi di riferimento, decisione questa che potrebbe essere interpretata come un segnale di un economia in difficoltà.
European Morning News
Company Comment
Credit Suisse Group AG
Il gruppo finanziario elvetico ha annunciato un nuovo accantonamento per un valore di Chf 277 mio per la vertenza legale con gli Stati Uniti sul dossier legato alle pratiche ipotecarie del 2008.
Holcim Ltd
L'operazione di fusione con Lafarge SA che all'inizio sembrava equa per gli azionisti di entrambi i gruppi ora sembra esserlo meno per gli azionisti del gruppo svizzero
RWE AG
La utility tedesca si è detta pronta a cedere la divisione oil and gas ad un miliardario Russo
Comment

I listini di Wall Street hanno chiuso l’ultimo giorno di contrattazione con una flessione riducendo gli utili del mese di febbraio. A pesare sull’andamento della seduta hanno contribuito i dati congiunturali dove da una parte abbiamo visto l’economia crescere nel quarto trimestre ad un tasso del 2.2%, mentre gli analisti si attendevano una progressione del 2%, mentre il consumo personale è cresciuto del 4.2% contro un 4.3% atteso dagli analisti. In seguito è stato pubblicato l’indice ISM di Milwaukee per il mese di febbraio, scivolato a quota 50.32 contro il 51.6 della lettura precedente, in contro tendenza rispetto ai 54 punti attesi dagli analisti. Un’altra delusione è arrivata dai direttori d’acquisto di Chicago che a febbraio si sono attestati a 45.8 punti, in forte calo rispetto alla lettura di 59.4 di gennaio e al 58 atteso dagli analisti. Anche il dato sul Pending Home Sales ha deluso le attese con una crescita mese su mese del 1.7% contro una crescita attesa del 2%, mentre anno su anno la crescita è stata del 6.4% contro un 8.7% atteso dagli analisti. In fine è stato pubblicato l’indice di fiducia redatto dall’Università del Michigan che per il mese di febbraio, nella sua lettura finale, si è attestato a 95.4 punti, in progressione rispetto al 93.6 della lettura precedente e superiore al 94 atteso dagli analisti.

I listini europei potrebbero aprire le contrattazioni di questa mattina con un segno positivo sulla scia dei mercati asiatici e dei future americani dopo che Bank of China per la seconda volta in soli tre mesi ha tagliato il tasso di riferimento.


Contact
Sales Desk Securities
Tel.  + 41 91 800 42 32
advisory.desk@corner.ch